PIÙ BIO MENO TUMORI, LO DIMOSTRA UNO STUDIO FRANCESE APPENA PUBBLICATO

Bio notizia dell’ultima ora, apparsa sul comunicato stampa dell’Associazione Aiab- Aprobio Fvg, scritto dalla dott.ssa Micheloni.

Chi si alimenta con continuità con cibo bio ha il 25% di rischio in meno di cancro. Lo dimostrano i numeri di una ricerca, finanziata dal Ministero della salute francese e pubblicata sul JAMA Internal Medicine, i cui risultati sono rimbalzati, come notizia,  sui maggiori giornali francesi.

Si tratta di uno studio di lunga durata e su numeri di cittadini davvero importanti. Infatti è stato condotto per ben 7 anni, dal 2009 al 2016, e ha interessato quasi 70.000 cittadini adulti. La numerosità di persone coinvolte e il dettaglio dei parametri considerati hanno permesso di isolare l’effetto dell’alimentazione rispetto a stile di vita, abitudine al fumo, attività fisica, regime alimentare, età, lavoro, educazione, familiarità con il cancro, ecc…

Si è evidenziata una correlazione tra il consumo di alimenti da agricoltura biologica e la minor insorgenza di alcune patologie tumorali, come tumore al seno post-menopausa, linfomi in genere e linfoma non-Hodgkin, il cui rischio può abbassarsi, appunto, fino al 25%.

Bio=minor presenza di residui di  pesticidi nei cibi

L’ipotesi è che il beneficio per la salute evidenziato sia soprattutto da attribuire alla minor presenza di pesticidi nei cibi biologici, confermata anche dalle analisi delle urine effettuate, dove i residui di queste sostanze risultano inferiori in chi consuma una maggior quantità di alimenti da agricoltura biologica.

Lo studio conclude che “I risultati indicano che un maggior consumo di alimenti biologici è associato a una riduzione del rischio complessivo di tumore. Abbiamo osservato una riduzione del rischio di specifiche patologie tumorali (tumori al seno post-menopausa, linfomi non Hodgkin e tutti i linfomi) tra gli individui che hanno fatto maggior uso di cibo da agricoltura biologica. Ulteriori studi con accurati dati di esposizione saranno necessari per confermare questi risultati e dovranno riguardare un ampio numero di persone.

Anche se i risultati ottenuti necessitano di conferme, promuovere il consumo di alimenti da agricoltura biologica tra la popolazione può essere una promettente strategia preventiva di lotta ai tumori.”

Il bio come fattore di protezione anti tumorale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *